IL SOSTEGNO RECIPROCO TRA UOMO E NATURA: il benessere psicofisico "Healing garden"

By in
190
IL SOSTEGNO RECIPROCO TRA UOMO E NATURA: il benessere psicofisico "Healing garden"

DOMENICA 7 APRILE DALLE ORE 10:00 ALLE 13:00

I nostri antenati hanno vissuto per milioni di anni mantenendo uno stretto contatto con la natura che li circondava, rispettandone i ritmi; in poche migliaia di anni – un periodo brevissimo in tempi evolutivi – sono bastati a fare piazza pulita di un’esperienza tanto radicata. (E. Wilson, Biofilia).

L’atteggiamento predatorio e consumistico dei nostri sistemi economici ha plasmato pensieri e bisogni e compromesso ecosistemi a discapito della nostra stessa salute e sopravvivenza. Recuperare il legame ancestrale di comprensione e mutualismo col sistema naturale è un’azione non più procrastinabile. La natura nutre, educa e guarisce, pertanto va conosciuta e difesa. Questo implica azioni politiche comunitarie che passano attraverso l’investimento in sistemi economici sostenibili e nell’educazione delle giovani generazioni. Tra le strategie sensibili e rigenerative più rappresentative in ambito agricolo si ricorda la Permacultura: progettazione e conservazione consapevole ed etica di ecosistemi produttivi che hanno la diversità, la stabilità e la flessibilità degli ecosistemi naturali. La Permacultura è un sistema educativo che propone modello di vita comunitaria in armoniosa relazione con i sistemi naturali; modello da promuovere tra le nuove generazioni (anche attraverso la formazione scolastica) come approccio tutelante del capitale naturale e culturale.

La natura educa, è un laboratorio di intelligenza dove sperimentare la bellezza, la complessità del mondo e la sua generosità. Ricca di stimoli sensoriali e cognitivi la natura è fondamentale per l’equilibrato sviluppo psicofisico del bambino. Ne sono testimonianza le Forest school, modelli di educazione prescolare sviluppate in Scandinavia, diffuse in tutta Europa negli anni ’90, che usano la natura come strumento didattico e di crescita del bambino. La natura cura: è ormai appurata l’influenza della natura sul benessere e la salute. I giardini terapeutici e le attività ad essi connesse sono un efficace contributo alla cura di disagi, malattie e riabilitazione psico-fisica e nel sostegno delle malattie sociali (es. Alzheimer). Questo si riflette in sempre più consistenti investimenti pubblici e privati nei giardini terapeutici nelle strutture sanitarie e di cura, riconoscendone i benefici in termini di riduzione di spesa ed effettiva efficacia terapeutica.

Elisabetta Fermani


Patrocinato da: Rivista Internazionale Paysage Topscape

Dove : SALA CONFERENZE

Target : PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI, ATTIVITÀ’ RICETTIVE (hotel, agriturismi…), OPERATORI DEL SETTORE (costruttori di giardini, fioristi…), PROFESSIONISTI DEL SETTORE (architetti, progettisti, agronomi…), PUBBLICO GENERICO

54321
(0 votes. Average 0 of 5)