25/02/2022

Cosmogarden: la sostenibilità riapre la vetrina

Obiettivo puntato sugli spazi verdi con proposte per ogni ambiente

Archiviato lo stop forzato dovuto alla pandemia da Covid-19, dal 24 al 28 marzo prossimi torna a Brixia Forum in via Caprera Cosmogarden, la manifestazione dedicata alla progettazione, realizzazione e manutenzione degli spazi verdi indoor ed outdoor. La rassegna si presenterà con un concept innovativo sul mondo del verde e dell’abitare sempre più sostenibile, in un’esposizione in grado di offrire proposte applicabili ad ogni ambiente, dal balcone di casa all’hotel, dal giardino agli spazi aziendali. In calendario anche dimostrazioni, corsi, incontri e laboratori tenuti da specialisti e flower landscape designer. Cosmogarden, organizzato da Area Fiera, si avvale della collaborazione dei principali Albi di categoria e delle più importanti associazioni del settore. «Il salone è concepito per regalare un’esperienza unica e suggestiva spiega Mauro Grandi, amministratore delegato di Area Fiera -. Gli stand offriranno ambienti meravigliosi, specie esotiche, giardini zen o all’inglese. Il tutto avvalorato da un ricco calendario con oltre cento appuntamenti tenuti da giardinieri professionisti, architetti del paesaggio, esperti, vivaisti, tecnici e docenti di altissimo livello. La prossima edizione, inoltre, offrirà un’affascinante e utile panoramica di tutte le innovazioni riguardanti il green building, ossia l’edilizia sostenibile, un tenia centrale per la sfida ecologica che stiamo affrontando». Cosmogarden propone quest’anno «un’importante innovazione legata alla sostenibilità, un tema sul quale si sta operando in modo deciso e fattivo», sottolinea Roberto Saccone, presidente della Camera di commercio di Brescia. Determinante anche la collaborazione con l’Ordine dei dottori agronomi e forestali territoriale, che «ha posto al centro del quadriennio 2021-2,5 il tema della sostenibilità in attuazione degli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu e delle altre strategie europee e nazionali che prevedono a messa a dimora di miliardi di alberi dichiara il presidente Gianpietro Bara -. In questo contesto il verde delle nostre città assume una rilevanza straordinaria, che merita però un approccio sempre più professionale, evitando l’improvvisazione». Fra i protagonisti dell’evento anche i Florovivaisti di Brescia. «Finalmente ripartiamo con una rassegna in presenza, il cui leitmo liv è il “green”», evidenzia il presidente Fausto Dester. Uno spazio verrà dedicato a ricerca e formazione, anche in collaborazione con alcuni istituti universitari.

C.Reb.

Leggi il PDF.

FONTE: Bresciaoggi

torna alle news